Clicca qui per accedere al servizio!

Polizia Postale e delle Comunicazioni

Ministero della Gioventù

METER - Associazione Onlus di Don Fortunato Di Noto

Diweb 2.0WeCa - Associazione dei Webmaster Cattolici Italiani

Partecipazioni

AICS - Associazione Italiana Cultura e SportIl Veliero - Minori in ReteForum delle Associazioni Familiari del TrentinoAssociazione Famiglie Insieme

Patrocini

Ministero della GioventùComune di CittadellaComune di PadovaCONI - Comitato Provinciale di PadovaCONI - Comitato Regionale del Veneto

Chi è Online

14 visitatori online

Sei il visitatore

1327576
Tuo figlio passa ore collegato in Internet e non sai esattamente cosa guarda? Senti parlare troppo spesso di pericoli e rischi nel Web, ma tu non conosci l'informatica? Vorresti capire meglio che cos'è Internet, che cosa sono i virus e i contenuti inadatti ai minori? Giano Family può aiutarti: accedi GRATUITAMENTE al servizio. Riceverai le risposte che ti servono da esperti informatici. Non aver timore: siamo genitori anche noi.

CONI - Comitato Provinciale Padova Stampa E-mail

Visita il sito del CONI di Padova

Il Comitato Provinciale CONI di Padova ha voluto patrocinare l'iniziativa Giano Family perché: "[...] anche il CONI – ha affermato il Presidente Dino Ponchio – vuole svolgere una funzione sociale ed è proprio per questo che abbiamo ritenuto motivo di prestigio poter partecipare a questa iniziativa". Il CONI, infatti, ci aiuta a diffondere l'iniziativa attraverso le manifestazioni sportive che organizza, che rappresentano sicuramente occasioni di aggregazione per moltissime famiglie.

Il Comitato Provinciale CONI è la diretta espressione, nel proprio territorio provinciale, del Comitato Olimpico Nazionale Italiano.

Ecco perchè la mission del Comitato è riconducibile allo Statuto del Coni e nello specifico, vista la possibilità di un diretto contatto con il tessuto sociale, a quanto recitato nell'articolo 2 comma 3: "… Promuovere lo sport e favorire la massima diffusione della pratica sportiva, in qualsiasi fascia di età e di popolazione, con particolare attenzione allo sport giovanile … sia per i normodotati che per i disabili", e all'articolo 3 comma 1 "… anche al fine di garantirne l'integrazione sociale e culturale degli individui … ".

Naturalmente, la mission così identificata si realizza in maniera complessa e strutturata.

In primo luogo, il Comitato si relaziona in maniera costruttiva con le strutture provinciali delle Federazioni Sportive Nazionali, delle Discipline Associate, degli Enti di Promozione Sportiva e delle Associazioni Benemerite, tutti organismi che fanno parte dell'organizzazione sportiva e che sovrintendono e organizzano l'attività sportiva sia agonistica che non agonistica.

In modo analogo, si adopera per costruire rapporti di stretta collaborazione con le amministrazioni degli Enti Locali, sia pubblici che privati. Nello specifico, con gli Enti Locali assume un ruolo di stimolo allo sviluppo dell'impiantistica sportiva anche assolvendo ad un ruolo di consulenza tecnica sulla materia.

Con l'Ufficio Scolastico Provinciale invece, viene ricercata la massima collaborazione al fine di supportare, nel giusto modo, le attività sportive nella scuola e soprattutto per organizzare sul proprio territorio progetti di promozione sportiva a carattere nazionale diretti al mondo scolastico, come i Giochi della Gioventù e il Gioco sport.

Estrema attenzione è rivolta anche alle Società sportive, che rappresentano la cellula base dell'organizzazione sportiva. A loro sono rivolte alcune attività quali:

  • la collaborazione con il Coni nazionale per la tenuta del Registro delle Associazioni e Società Sportive,
  • il riconoscimento e controllo dei Centri di Avviamento allo Sport (CAS), attivi in alcune società sportive, nonché l'organizzazione di manifestazioni a loro destinate,
  • la consulenza, tramite esperti qualificati, su materie di loro interesse quali, ad esempio, fiscale, giuridico-legale, medico, etc.

Il contatto con i cittadini per la promozione dell'attività sportiva avviene grazie alla "Giornata Nazionale dello Sport" prevista alla prima domenica di giugno su tutto il territorio nazionale, e in altre occasioni analoghe nel corso dell'anno.

Si tratta di una vera e propria "vetrina" che conferma l'inalienabile dimensione popolare, sociale, educativa e culturale dello sport.

Sono questi i momenti in cui tutti possono conoscere e provare le varie discipline sportive attivando (per i piccoli) e risvegliando (per gli adulti) la voglia di sport.

Non di meno risulta importante l'attenzione verso la formazione di tutte le figure tecniche che ruotano nel mondo sportivo (tecnici, dirigenti, operatori sportivi, etc.).

In collaborazione con la Scuola Regionale dello Sport si offre la possibilità di partecipare ad eventi di informazione (seminari, conferenze, convegni) o di formazione (corsi).

Infine il Comitato ha il compito di riconoscere, segnalare, valorizzare e premiare tutte quelle persone (atleti e non) che sul proprio territorio rappresentano o hanno dato lustro ed importanza allo sport provinciale.