Clicca qui per accedere al servizio!

Polizia Postale e delle Comunicazioni

Ministero della Gioventù

METER - Associazione Onlus di Don Fortunato Di Noto

Diweb 2.0WeCa - Associazione dei Webmaster Cattolici Italiani

Partecipazioni

AICS - Associazione Italiana Cultura e SportIl Veliero - Minori in ReteForum delle Associazioni Familiari del TrentinoAssociazione Famiglie Insieme

Patrocini

Ministero della GioventùComune di CittadellaComune di PadovaCONI - Comitato Provinciale di PadovaCONI - Comitato Regionale del Veneto

Chi è Online

11 visitatori online

Sei il visitatore

1327576
Tuo figlio passa ore collegato in Internet e non sai esattamente cosa guarda? Senti parlare troppo spesso di pericoli e rischi nel Web, ma tu non conosci l'informatica? Vorresti capire meglio che cos'è Internet, che cosa sono i virus e i contenuti inadatti ai minori? Giano Family può aiutarti: accedi GRATUITAMENTE al servizio. Riceverai le risposte che ti servono da esperti informatici. Non aver timore: siamo genitori anche noi.

Polizia Postale e delle Comunicazioni Stampa E-mail

Visita il sito della Polizia Postale e delle Comunicazioni
Segnala reati informatici alla Polizia Postale e delle Comunicazioni

Nell'ambito delle varie attività in tema di sicurezza poste in essere dalla Polizia di Stato, la Polizia delle Comunicazioni mira a contrastare l'uso distorto delle tecnologie per impedire che divengano veicolo di illegalità.

La pedofilia online, gli attacchi a sistemi informatici, le truffe commesse con la clonazione dei codici delle carte di credito e, ancora, la diffusione di virus informatici, la duplicazione e la diffusione illecita di prodotti o opere dell'ingegno o programmi tutelati dal diritto d'autore: sono alcuni esempi dei reati e dei fenomeni - pericolosi per i cittadini, le aziende, le istituzioni - che vengono tenuti sotto controllo e contrastati dal personale di questa Specialità della Polizia di Stato.

A tal fine la Polizia delle Comunicazioni esegue, tra l'altro, intercettazioni telematiche ed attività "sotto copertura" nella rete, come l'acquisto simulato di materiale pedopornografico. E' costante poi il monitoraggio del web per prevenire e reprimere gravi fenomeni quali l'istigazione al crimine, la pedofilia, o l'odio razziale.

Proprio per il suo particolare campo d'azione, è richiesto un costante e specifico aggiornamento professionale per gli Operatori, che applicano così innovative tecniche di investigazione.

La Polizia delle Comunicazioni è presente su tutto il territorio nazionale con 20 Compartimenti con competenza regionale e 77 Sezioni con competenza provinciale, coordinati a livello centrale dal Servizio Polizia delle Comunicazioni nell'ambito del Ministero dell'Interno-Dipartimento della Pubblica Sicurezza.

Ogni Ufficio è dotato di indirizzo E-Mail con il quale è possibile relazionarsi per chiedere informazioni o inviare segnalazioni inerenti violazioni di norme penali di interesse della Polizia delle Comunicazioni.