Clicca qui per accedere al servizio!

Polizia Postale e delle Comunicazioni

Ministero della Gioventù

METER - Associazione Onlus di Don Fortunato Di Noto

Diweb 2.0WeCa - Associazione dei Webmaster Cattolici Italiani

Partecipazioni

AICS - Associazione Italiana Cultura e SportIl Veliero - Minori in ReteForum delle Associazioni Familiari del TrentinoAssociazione Famiglie Insieme

Patrocini

Ministero della GioventùComune di CittadellaComune di PadovaCONI - Comitato Provinciale di PadovaCONI - Comitato Regionale del Veneto

Chi è Online

26 visitatori online

Sei il visitatore

1394954
Tuo figlio passa ore collegato in Internet e non sai esattamente cosa guarda? Senti parlare troppo spesso di pericoli e rischi nel Web, ma tu non conosci l'informatica? Vorresti capire meglio che cos'è Internet, che cosa sono i virus e i contenuti inadatti ai minori? Giano Family può aiutarti: accedi GRATUITAMENTE al servizio. Riceverai le risposte che ti servono da esperti informatici. Non aver timore: siamo genitori anche noi.

SMARTPHONE e TABLET Stampa E-mail

Cosa succede se uno smartphone o un tablet
finiscono nelle mani di un ragazzo?

Abbiamo detto più volte che il PC rappresenta una porta di accesso a tanti "pericoli" distribuiti in rete, ma anche a tante possibilità di crescita, sia per i genitori che per i ragazzi. Abbiamo affrontato numerose volte la questione dei pro e dei contro rappresentati dal fatto che i ragazzini iniziano a navigare in rete con il solo bagaglio della loro responsabilità e del loro senso di cosa sia corretto o meno.

Purtroppo gli smartphone e i tablet rappresentano una realtà molto diversa dal PC per i motivi che riassumiamo di seguito.

  1. Innanzitutto è più probabile che si crei dipendenza con gli smartphone e con i tablet che con i PC domestici, proprio perché i primi rappresentano uno status symbol fra i ragazzi e perché chi li possiede li porta sempre con sè. Ad esempio, il telefonino è per definizione un dispositivo "always-on" (sempre acceso e disponibile all'uso).
  2. Gli smartphone sono sempre connessi alla rete e possono inviare immagini, video e informazioni in ogni momento, anche in quelli meno opportuni!
  3. La navigazione in rete con la maggior parte degli smartphone e con i tablet è libera, senza filtri, spesso senza antivirus e soprattutto senza controllo. Molti smartphone di fascia media non hanno una capacità sufficiente per eseguire un antivirus moderno e la stessa tecnologia degli antivirus per terminali mobili non è ancora sufficientemente matura. Per quanto riguarda i tablet, gli hacker non avranno pietà e colpiranno adeguandosi a questo nuovo modo di approcciarsi ad Internet.
  4. Per il fatto stesso di essere un dispositivo mobile, lo smartphone si nasconde facilmente e si presta ad un uso "clandestino".
  5. Sia gli adulti che i ragazzi percepiscono lo smartphone come uno strumento appartenente alla sfera personale delle relazioni. In letteratura tutti sono concordi nel dire che il telefonino è percepito, da punto di vista psicologico, come un'estensione protesica del proprio io: come una sorta di terza mano, il cellulare è parte della propria sfera intima di relazioni. Questo è ancora più vero per gli adolescenti, in costante tensione per la creazione della propria identità nel gruppo. Come nel caso dei diari adolescenziali, l'intrusione da parte dei genitori viene decisamente mal tollerata, anche se fatta con tutte le cautele possibili e la buona volontà.
  6. I tablet rappresentano per i ragazzi una "via di fuga": possono sostanzialmente fare tutto ciò che farebbero con il PC, ma percepiscono un minor controllo da parte dei genitori.

Le preoccupazioni dei genitori legate all'uso degli smartphone da parte dei figli sono più che lecite, anche perché quel che si fa su uno smartphone è difficilmente visibile dall'esterno: lo schermo piccolo non permette di capire cosa stia accadendo alla persona di fianco. Il risultato è che i ragazzi appaiono distanti, rapiti da qualcos'altro che si svolge altrove.
Per quanto riguarda i tablet, il minor controllo possibile sull'utilizzo che ne fanno i ragazzi durante la connessione a Internet lo rendono una vera e propria minaccia.

L'obiettivo che ci proponiamo è quello di offrire ai genitori delle soluzioni tecniche, quali Content Filtering, Antivirus, suggerimenti per le impostazioni, segnalazioni sulle App da scaricare gratuitamente, al fine di proteggere i ragazzi anche quando utilizzano dispositivi mobili.

Riportiamo qui sotto un video che ci fa capire come le nuove tecnologie condizionano i comportamenti anche dei più piccoli ...